Allenarsi con la Corda

Ci sono delle regole base per saltare la corda, innanzitutto dalla lunghezza della corda che non deve superare l’altezza del petto quando passa sotto i piedi.

Alcuni consigli sulla tecnica di base:

– non guardare mai i piedi ma fissare un punto davanti;
– cercare di mantenere i gomiti ben vicini al corpo;
– cercare di far ruotare la corda solo con il movimento dei polsi;
– saltare sulle punte dei piedi, utilizzando i muscoli del polpaccio;

Una giusta postura da mantenere è petto in fuori ben aperto, spalle larghe e dorsali contratti, in questo modo si allena anche tutti i muscoli di stazionamento della colonna vertebrale. L’ addome deve rimanere sempre contratto.

Non esercitarsi mai a piedi nudi, ma con delle scarpe in grado di ammortizzare sufficientemente l’impatto con il terreno. Iniziare con sessioni frequenti e brevi, anche solo di 30 secondi, portarle poi a 2-3 minuti. L’allenamento ideale deve essere almeno di una decina di minuti. (Tre ripetute da 3 minuti con 1 minuto di riposo tra le serie).

Il salto a piedi uniti. Partire con la corda dietro i talloni, gomiti aderenti al corpo. Saltare quando la fune sta per toccare la punta delle scarpe, staccate i piedi e poi appoggiarli insieme a terra.

Il salto alternato. Per saltare fate roteare la corda, facendola partire da dietro la schiena. Sollevare una gamba con il ginocchio piegato, saltare alternativamente prima su un piede, poi sull’altro.

Il salto della corda è un esercizio fisico che coinvolge molti muscoli del nostro corpo, oltre ad essere un validissimo esercizio aerobico è utile nel tonificare molti gruppi muscolari, in particolare:

  • Quadricipite femorale
  • Glutei
  • Bicipiti femorali e polpacci.

 

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: