Barbabietola e sport

La barbabietola è’ un vegetale molto ricco di sali minerali (come calcio, fosforo, magnesio,potassio) e di Vitamina A e B (tra cui l’acido folico). Ma ciò che desta importanza è il contenuto di nitrati, sospettati da qualche tempo di essere in grado di potenziare i muscoli

Molti studi hanno valutato gli effetti del succo di barbabietola. Si è notato che in media in una corsa di 5 km la velocità viene incrementa di circa il 3% se si è ingerito il succo (ma questi studi hanno dimostrato che anche l’ingestione della barbabietola cotta porta allo stesso risultato), con un miglioramento della velocità sull’ultimo km pari al 5% circa. Il 3% può non sembrare molto, ma un podista che normalmente corre a 5’/km e che quindi impiegherebbe 25’ a terminare la sua corsa se migliora del 3% vuol dire che avrà un miglioramento di 45”, che non è poco.

E’ sufficiente consumare una dose di nitrati pari al contenuto di 0,5 litri di succo di barbabietola circa 3 ore prima dell’esercizio. La concentrazione di ione nitrito nel plasma raggiunge un picco circa 2-3 ore dopo l’ingestione del succo.

Conclusioni

L’assunzione di barbabietola ha molti aspetti positivi come ad esempio la diminuzione della pressione sanguigna che si dimostra molto utile per chi soffre di malattie cardiache e respiratorie, gli effetti benefici, come abbiamo già sottolineato, sono dovuti al nitrato, che nel corpo si trasforma in ossido di azoto riducendo la quantità di ossigeno bruciata durante lo sforzo fisico.

La barbabietola contiene una notevole quantità di acido ossalico che ne sconsiglia il consumo a coloro che soffrono di calcolosi renale ossalica.

Un altro modo per potenziare la presenza di nitrato nel tuo sangue può essere quello di mangiare più verdure a foglia verde. Un consumo di minimo 300 g di spinaci al giorno nei 3-4 giorni che precedono la prestazione.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: