Spuntino veloce ed energetico

Nell’ambito di un’alimentazione equilibrata i pasti dovrebbero essere cinque: colazione, pranzo, cena e due spuntini. Uno degli scopi principali dello spuntino è quello di non arrivare troppo affamati al pasto principale, regolarizzando quindi l’assunzione di cibo. E’ un dato di fatto che quando ci si siede a tavola troppo affamati il quantitativo di cibo ingerito è di molto superiore a quello richiesto dal nostro organismo.

Nello spuntino saziano di più gli alimenti ricchi di carboidrati, proteine e fibre (es. frutta), al contrario saziano meno gli alimenti con un maggior quantitativo di grassi (es. merendine dolci), di conseguenza inducono a consumarne di più, favorendo un aumento di peso.

Dal punto di vista calorico lo spuntino dovrebbe coprire all’incirca il 5-7% dell’energia dell’intera razione giornaliera.

Quando fare uno spuntino se bisogna allenarsi? In linea generale più grande è il pasto o lo spuntino, ancora di più bisogna attendere prima di iniziare ad allenarsi. L’ideale e fare uno spuntino 60-90 minuti prima di corerre.

l nostro corpo ha abbastanza scorte di glicogeno immagazzinato nei muscoli anche seguendo una dieta normale. Quindi non c’è bisogno di esagerare con carboidrati e calorie prima delle sessioni di allenamento normale, si può quindi fare uno spuntino con una barretta energetica fai da te.

Barretta di cereali: una ricetta davvero semplice, senza cottura, che possa incontrare le esigenze anche di chi non utilizza prodotti con glutine-lattosio-uova, o per chi segue una dieta vegana.

SUPER EASY ENERGETIC BAR: leideediele

dosi per circa 12 barrette da 50-55 g cadauna

Ingredienti
100 g fichi disidratati
100 g albicocche disidratate
80 g sciroppo di acero
30 g fave di cacao
30 g anacardi
30 g mandorle
30 g nocciole
250 g fiocchi di avena
Procedimento
– Frullare fichi, 60 g albicocche, sciroppo d’acero fino ad ottenere una crema omogenea
– Tritare grossolanamente tutta la frutta secca e le fave di cacao
– Tagliare a pezzettini i 40 g rimasti di albicocche
– In una ciotola, versare i fiocchi di avena e tutti gli altri ingredienti preparati
– Mescolare con un grosso cucchiaio o una spatola
– Quando tutti gli ingredienti secchi appaiono amalgamati e legati, rovesciare su un foglio di carta forno
– Coprire con altra carta forno e, usando un mattarello e le mani, stendere e formare un rettangolo di dimensioni circa 20 cm x 15 cm, alto 1-1.5 cm
– Con un coltello, tagliare le 12 barrette (dimensioni circa 3-4 cm x 7-8 cm)
– Packaging: avvolgere ogni barretta in un rettangolo di carta forno, – Conservare in frigo
Note
La ricetta è altamente personalizzabile, tenere circa le proporzioni tra ingredienti “simili”: 180-200 g di frutta disidratata + 80 g di sciroppo o miele (ingredienti zuccherini, e che qui fungono da “collante”); 120 g di frutta secca (ingrediente energetico con grassi vegetali; e qui serve a dare “croccantezza”); 250 g cereali secchi (carboidrati e proteine; struttura di sostegno della barretta).

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: