Parmigiano e Sport

Chi pratica sport sa che il formaggio è uno degli alimenti più preziosi per tenersi in forma, fornisce oltre che calcio e varie vitamine, molte proteine di elevato valore biologico. Ha però anche un difetto: contiene grassi che, in una percentuale tutt’altro che trascurabile.

In realtà non esistono formaggi magri, ma possiamo affermare che il parmigiano ha il vantaggio di avere un contenuto di grassi minore rispetto ad altri formaggi stagionati (14,2 g per 50 g). Questi grassi, inoltre, sempre grazie al processo di stagionatura, sono digeribili più facilmente.

Nel parmigiano si trova una vera concentrazione di sostanze nutritive. Basti pensare che per ottenere un chilo di formaggio sono necessari ben 16 litri di latte di alto pregio.

Una porzione da 50 g di parmigiano apporta 196 kcal e potrebbe rappresentare la fonte di proteine principale del pasto (16,5 g per 50 g), in pratica il secondo piatto, una o due volte alla settimana. Per il parmigiano, come per gli altri formaggi stagionati, una porzione corrisponde a 50 g, secondo il modello sano alimentare della dieta mediterranea.

Le proteine contente in questo formaggio sono ricche di aminoacidi essenziali e in più, nel corso del periodo di stagionatura, gli enzimi modificano la struttura della caseina, la proteina più abbondante del latte, e la rendono più facilmente digeribile. Il parmigiano è anche praticamente privo di lattosio. Per questo motivo è un formaggio adatto a chi soffre di lieve intolleranza alle proteine del latte o al lattosio.

Il parmigiano è una fonte di calcio: una porzione da 50 grammi apporta il 72% del fabbisogno giornaliero di questo minerale. Inoltre è una ricca fonte di fosforo e magnesio. Questo formaggio è anche piuttosto ricco di sodio: una porzione contiene già 650 mg di questo minerale, già il 35% della massima quantità di sodio da assumere quotidianamente.

Buono è anche l’apporto di vitamine, soprattutto A, B1, B2, B6, B12, PP, acido pantotenico, colina, una non-vitamina del gruppo B che agisce come co-enzima, e biotina, o vitamina H, essenziale per la sintesi degli acidi grassi.

In sintesi, il Parmigiano Reggiano, nella dieta dello sportivo, può essere utilizzato in modo mirato in pre o post attività fisica a seconda delle necessità. Ad esempio può fornire grassi saturi a pronto utilizzo prima, o reintegrare sali e aminoacidi dopo.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: