Olio extravergine d’oliva e sport

L’olio extravergine d’oliva è uno degli elementi più importanti della dieta mediterranea,  non solo perché non esiste piatto della dieta che non richieda quasi esclusivamente il suo impiego come condimento, ma anche per i suoi effetti benefici sulla nostra salute.

I cibi della Dieta Mediterranea che la caratterizzano sono:

  1. Cereali possibilmente integrali, tipo pane, pasta, riso
  2. Verdure di stagione
  3. Pesce
  4. Frutta fresca di stagione
  5. Legumi
  6. Olio d’oliva

Tutti gli alimenti suindicati apportano il corretto fabbisogno giornaliero di carboidrati, proteine e lipidi. Tutti macronutrienti utili per il nostro organismo.

La Dieta Mediterranea consiglia di ripartire le calorie giornaliere secondo uno schema ben preciso:

  1. 55 – 60% di calorie provenienti dal consumo di carboidrati possibilmente derivati da farine integrali e/o semintegrali;
  2. 30% di calorie provenienti dal consumo di grassi o lipidi soprattutto grassi insaturi (tipo olio extravergine di oliva), riducendo o eliminando i grassi saturi (tipo burro);
  3. 15% di calorie provenienti dal consumo di proteine.

Ma soprattutto invita ad un consumo di frutta e verdura fresca e di stagione.

Proprieta’

L’olio extra vergine d’oliva ha molte virtù assai importanti. Per prima cosa è ricco di vitamina E, efficacissimo antiossidante. In più contiene altre sostanze molto salutari. Si tratta di polifenoli, molecole che, anche in quantità minime, esercitano azioni importanti nel nostro organismo. La prima di queste è l’idrossitirosolo, molto efficace contro i radicali liberi, cause di disturbi e malattie di vario tipo; contro di essi l’olio extra vergine d’oliva, fresco o ben conservato, é dieci volte più efficace del the verde, dei cui pregi si è parlato molto in questi anni.

La seconda è l’oleocantale, dotato di notevoli capacità antinfiammatorie, maggiori di quelle di certi farmaci antinfiammatori che, però, hanno spesso anche pericolosi effetti collaterali. L’oleocantale è più abbondante i quegli oli appena spremuti che sono aspri, quelli che “attaccano in gola”.

E’ proprio la presenza dell’idrossitirosolo, dell’oleocantale e di altri polifenoli a rendere l’olio extra vergine d’oliva vantaggioso per chi, facendo tanta attività fisica. deve combattere radicali liberi e infiammazione.

La chiave è ovviamente la moderazione, la quantità corretta da assumere giornalmente per poter beneficiare degli effetti positivi dell’olio extra vergine d’oliva sul proprio organismo è 3 o 4 cucchiai al giorno, che equivalgono a circa 40 grammi di prodotto, da usare possibilmente a crudo.

Naturalmente è da tenere presente che l’assunzione di olio di oliva giornaliero deve essere accostata anche ad uno stile di vita sano e corretto che preveda una dieta alimentare completa ed equilibrata.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: