5 Consigli per correre d’inverno

Correre in inverno non una follia, anzi è molto salutare. Fare allenamento all’aperto con un clima rigido infatti aiuta a prevenire raffreddori e rafforza il sistema immunitario.  Bisogna cercare di mettere in campo le giuste strategie per non diminuire le  sessioni di corsa, di seguito alcuni consigli.

1. Vestiti tecnico ed aderente
Un fattore importante da tenere in considerazione è quello di scegliere un capo che rimanga piuttosto aderente al nostro corpo, in modo da diminuire la quantità di aria tra la pelle ed il tessuto. Da evitare assolutamente il cotone, che assorbe il sudore e l’umidità, quindi se si indossano il rischio è di correre bagnato, di soffrire il freddo per tutto l’allenamento e di prendere un raffreddore. Evitare  il classico K-way che  fa sudare troppo senza, per questo, far dimagrire.

2. Non esagerare con l’abbigliamento
E’ normale avere freddo all’inizio della corsa. Dopo i primi minuti il calore generato dal corpo, unito ad un vestiari tecnico saranno sufficienti. Il consiglio è quello di vestirsi a strati per la sola fase di riscaldamento, svestendosi man mano che la temperatura corporea aumenta. In questo modo si evita di sudare e non avere uno sbalzo termico eccessivo una volta svestito.

3. Riscaldamento e Respirazione
Per correre in inverno, quando fa freddo, è di fondamentale importanza il riscaldamento per evitare traumi muscolari: tendini, muscoli e legamenti hanno bisogno di più tempo per riscaldarsi, quindi prima di iniziare la corsa dedicare sempre almeno 20 minuti al riscaldamento. Fare attenzione anche alla respirazione. L’inizio dello sforzo deve essere moderato perché l’aria fredda può irritare i bronchi e i polmoni se la ventilazione è importante.

4. Proteggi le mani ed i piedi
Le estremità sono un punto debole della corsa in inverno, soprattutto le mani. Usare dei guanti da corsa invernali (evitare i comuni guanti di lana, che lasciano passare troppa aria). Ne esistono di diversi spessori e fatture. Per le temperature particolarmente fredde puoi provare delle manopole con inserti ove inserire degli scaldamani.
Utilizzare anche dei calzini invernali oppure un ulteriore paio di calzini ma bisogna fare attenzione: devono essere ben saldi ed aderenti per evitare vesciche e magari allentare leggermene l’allacciatura della scarpe per l’aumento della calzata.

5. Proteggi la testa
Oltre il 30% del calore viene disperso attraverso la testa. Per questo motivo può risultare utile, specie per i runner calvi, indossare un copricapo (può andare benissimo anche un comune berretto di lana). Per proteggere la fronte e le orecchie esistono delle fasce da testa specifiche per il running, alcun delle quali possono essere utilizzate in alternativa per coprire la gola, anche se questo sarebbe da evitare (rischiamo di sudare inutilmente e di raffreddarci una volta terminata la sessione).

 

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: