Garda: Il sentiero della Ponale

 

La Ponale è famosa non soltanto per la vista incomparabile sul lago, ma anche per l’apparato militare visibile lungo il tragitto. All’altezza della seconda e terza galleria si trovano i resti della Tagliata del Ponale, imponente fortificazione realizzata dagli austriaci a partire dal 1860, costituita da cunicoli scavati nella roccia e trincee che si spingono dal livello del lago fino alle postazioni che dominano dall’alto l’attuale sentiero. Oggi il complesso della Tagliata è di norma chiuso al pubblico per motivi di sicurezza.

Dalla Centrale Idroelettrica, lasciare l’auto al comodo parcheggio Monte Oro (un euro all’ora) di Riva del Garda ci si dirige in direzione sud in direzione Limone, fino a trovare sulla  destra, prima del tunnel, l’inizio del sentiero. L’itinerario si snoda a picco sulle acque del  lago e regala panorami mozzafiato a ogni curva.

Al Belvedere, dopo un percorso tra gallerie e resti di fortificazioni militari, termina la prima parte dell’escursione. Chi desidera, può concludere qui il percorso e rientrare a Riva ripercorrendo la Ponale in senso inverso.

garda2.jpg

Altrimenti, si può decidere se salire a destra per raggiungere la Valle di Ledro con il sui lago o proseguire a sinistra per  raggiungere l’abitato di Pregasina. Qui è possibile trovare un punto di ristoro prima di affrontare il rientro sulla stessa via oppure prendere i mezzi pubblici.

Lunghezza fino a Pregasina: 7 km andata e ritorno.

Se si prosegue a destra per la valle di Ledro il percorso diventa di 9.5 km di sola andata.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: