Curcuma e Corsa

La curcuma  è il principale ingrediente del curry indiano. Chiamata anche “zafferano orientale” è una pianta caratterizzata da lunghe foglie di forma ovale che accolgono dei particolari fiori raccolti in spighe, da questi si estraggono i rizomi che prima di essere utilizzati vengono fatti bollire ed essiccare e poi schiacciati. La presenza di una particolare sostanza chimica, detta curcumina, conferisce a questa spezia numerose proprietà benefiche, come disintossicante del fegato, anti-infiammatorio e coadiuvante dei disturbi digestivi.

L’azione anti-infiammatoria è generalizzata su tutto l’organismo e per questo motivo è un valido sostegno per il nostro sistema immunitario. Aiuta a recuperare più velocemente dai fastidi muscolari che insorgono tra un allenamento e l’altro, dopo la corsa in discesa, dopo i repentini cambi di direzione e dopo brusche accelerazioni e frenate tipiche di allenamenti intensi.

Degli studi clinici, dove sono state utilizzate delle dosi comprese tra 50 e 200mg, hanno confermato che la curcumina aiuta il recupero post-allenamento a breve termine. delle dosi elevate sono anche state associate a dei benefici ridotti sugli allenamenti a lungo termine, poiché interferiscono con i segnali necessari per stimolare l’adattamento all’allenamento.

In commercio si può trovare in polvere come spezia da utilizzare in cucina oppure si può acquistare come integratore (in questo caso la sua azione è molto più efficace) liquida da sciogliere in acqua o in compresse.

 

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: